fbpx

Dieci consigli per un consumo smart di energia: risparmiare è davvero semplice

Enea ha stilato un decalogo per il consumo intelligente dell’energia. Consumare meno ed in maniera efficiente è oggi tema di grande attualità.
Le incertezze che ci attendono per i prossimi mesi, in particolar modo autunno ed inverno, ci portano a ripensare ad un modo differente e più smart per utilizzare l’energia che ci serve in casa, a scuola e in ufficio, consentendoci, in ogni caso, di mantenere un giusto comfort.

Ecco 10 semplici accorgimenti per un consumo smart dedicate ai più giovani (e non solo)

  • Acquistare prodotti in classe energetica A o superiore e con certificazioni “energystar” ed “ecolabel”. La presenza di questi marchi è garanzia di qualità, di bassi consumi energetici e di rispetto per l’ambiente.
  • Accendere solo l’apparecchio che si utilizza e spegnere gli apparecchi staccandoli dalla presa elettrica. Staccare gli apparecchi dalla presa elettrica è una buona abitudine; Infatti, molti apparecchi elettronici continuano a consumare energia anche quando sono apparentemente “spenti”. Circa il 10% dei consumi di un apparecchio sono imputabili allo stand-by. Utilizzando una multi presa si può spegnere veramente tutto.

  • Attivare le funzioni “risparmio energia” e disattiva il “salvaschermo”. Le funzioni di risparmio energia sono molto importanti ai fini della riduzione dei consumi. Infatti, mettono gli apparecchi in modalità “sospensione/stand-by/sleep” e “hibernate”, dopo un breve periodo di inattività. 

  • Evitare di stampare più volte un documento ancora in lavorazione. Le modifiche si possono fare sul computer. In questo modo si riducono i consumi di energia, carta e inchiostro. Quando si deve stampare un documento ancora in “bozza”, meglio scegliere le opzioni “economy”, “draft”, o “bozza”. 

  • Spegnere le luci quando si esce da una stanza e illuminare solo dove serve. Le lampade da tavolo con braccio orientabile consumano poco ed evitano zone d’ombra. Utilizzare lampadine LED, perché sono molto più efficienti delle altre. Di giorno, sfruttare al massimo la luce naturale che entra dalle finestre. Puoi farlo posizionando la scrivania in corrispondenza di una finestra.

  • Evitare di prendere l’ascensore. Si contribuisce a ridurre i consumi di energia, oltre a trarre giovamento per la salute. Ogni volta che non usiamo l’ascensore risparmiamo circa 0,05 kWh. 

  • Ridurre il tempo impiegato per fare la doccia. Con una doccia breve si risparmia l’energia che serve per riscaldare l’acqua, oltre naturalmente la stessa acqua. Forse non tutti sanno che ogni minuto si usa circa 10 litri di acqua calda. Altro consiglio è ridurre la temperatura dell’acqua prodotta dalla caldaia: è inutile superare i 60°C.

  • Se in casa o a scuola la temperatura non è confortevole, non aprire le finestre, ma far regolare la temperatura ambiente. In inverno per legge la temperatura interna può essere mantenuta a 20 gradi centigradi, con due gradi di tolleranza. In estate la legge dice che si può mantenere la temperatura a circa 26 gradi centigradi. 6 o 7 gradi centigradi in meno rispetto alla temperatura esterna sono sufficienti a garantire il comfort termico.

  • Dove possibile usare i mezzi pubblici o la bicicletta. In media, per ogni litro di benzina bruciato dal motore delle automobili vengono rilasciati in atmosfera oltre 2,5 kg di CO2. 

  • Non lasciare la porta del frigorifero aperta nell’attesa di decidere cosa prendere da mangiare o bere. Infatti, bastano 8 secondi per disperdere tutta l’aria fredda dell’interno.

     

     

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie. Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare su "Gestisci cookie" nel footer, per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi