fbpx

Si avvicina l’autunno e con esso il calo termico delle temperature, che preannunciano l’accensione degli impianti di riscaldamento. Siamo quindi nel periodo in cui vanno effettuati i controlli sugli impianti e la dovuta manutenzione. Porre attenzione all’efficienza della propria caldaia è un’azione di notevole importanza, perché il comfort domestico e il funzionamento del sistema di riscaldamento siano sempre ai massimi livelli.

La manutenzione periodica degli impianti, inoltre, è anche una questione di sicurezza e di economia: permette di ottimizzare i consumi energetici, favorisce un risparmio sui costi di gestione in bolletta e contribuisce a rispettare l’ambiente.

Perché svolgere la manutenzione della caldaia?

Effettuando periodicamente i controlli si prevengono guasti e problemi che potrebbero anche creare conseguenze importanti: intasamento delle tubature, accumulo di monossido di carbonio, cortocircuiti dell’impianto elettrico.

La manutenzione della caldaia deve essere effettuata in maniera periodica da tecnici specializzati.

Al termine di ogni intervento deve essere rilasciata la certificazione di idoneità dell’impianto e dell’avvenuta manutenzione. Ogni caldaia è dotata di un proprio libretto in cui vengono riportate queste informazioni:

  • dati tecnici dell’impianto;
  • attività effettuate, date, tipologia ed eventuali elementi sostituiti;
  • ditte e tecnici che hanno operato sull’impianto.

 

Quali sono i controlli effettuati durante la manutenzione della caldaia?

  1. pulizia del bruciatore e dello scambiatore lato fumi;
  2. controllo dell’accensione dei dispositivi di comando e regolazione;
  3. controllo dei componenti elettrici e di gestione automatizzata;
  4. test di tiraggio della canna fumaria;
  5. verifica dell’assenza di perdite d’acqua;
  6. analisi sulla presenza di residui o detriti che potrebbero impedire il deflusso dei prodotti di combustione;
  7. monitoraggio della camera di combustione, degli ugelli, degli elettrodi, dei pressostati, dei ventilatori, delle guarnizioni di tenuta e di tutte le parti soggette ad usura.

Tutte operazioni fondamentali per un corretto funzionamento dell’impianto e un’ottimizzazione di consumi e di rendimento.

La manutenzione della caldaia è obbligatoria?

Sì! La legge prevede una manutenzione annuale, obbligatoria e certificata. Un corretto e performante impianto di riscaldamento permette una maggiore resa e minori consumi, in termini economici e di combustibile. Oltre a questo, ci permetterà di trascorrere il prossimo inverno al meglio e in piena sicurezza.

Utilizziamo i cookie, inclusi cookie di terzi, per consentire il funzionamento del sito, per ragioni statistiche, per personalizzare la sua esperienza e offrirle la pubblicità che più incontra i suoi gusti ed infine analizzare la performance delle nostre campagne pubblicitarie. Può accettare questi cookie cliccando su "Accetto", o cliccare su "Gestisci cookie" nel footer, per impostare le sue preferenze. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi